FAQ

Domande frequenti e risposte

  1. Vendita diretta - Dischi speciali
  2. Quali pastiglie dei freni è preferibile utilizzare con i dischi dei freni Zimmermann?
  3. Ho bisogno di un'omologazione generale (ABE, Allgemeine Betriebserlaubnis) per i miei dischi dei freni?
  4. Corretto montaggio dei dischi e delle pastiglie dei freni
  5. Rumorosità
  6. Sfarfallio dello sterzo, pedale del freno che pulsa
  7. Incrinature
  8. Trattamento termico
  9. Ruggine
  10. Dischi dei freni imbarcati
  11. Istruzioni di rodaggio
  12. Dischi dei freni Formula Z
  13. Comportamento in caso di reclami
  14. Qualità del materiale / High Carbon (a elevato contenuto di carbonio)
  15. Senso di rotazione dei dischi sportivi

1. Vendita diretta - Dischi speciali

I componenti per i freni sono parti del veicolo importanti per quanto concerne la sicurezza, per questo motivo i dischi dei freni Zimmermann originali sono distribuiti soltanto tramite i canali del commercio all'ingrosso e specializzato. Potrete rivolgere le vostre domande sui nostri prodotti direttamente a questi distributori.

Vi servono dischi dei freni speciali? Possiamo realizzarli solo avendo a disposizione il disegno dettagliato e per un quantitativo minimo di 500 pezzi.  Non sono possibili produzioni di unità singole!!

 

2. Quali pastiglie dei freni è preferibile utilizzare con i dischi dei freni Zimmermann?

Consigliamo di utilizzare le pastiglie Zimmermann (pastiglie a elevata resa), anche se è possibile utilizzare pastiglie originali o autorizzate da altri costruttori con approvazione ECE R90.

Se si utilizzano pastiglie realizzate con altri materiali, soprattutto nel caso di pastiglie freno sport caratterizzate da maggiore durezza, Zimmermann non può garantire una capacità frenante ottimale; di conseguenza i dischi potrebbero danneggiarsi o potrebbe risentirne pesantemente la durata del prodotto.

Dobbiamo anche considerare che l'esposizione alle sollecitazioni di questa parte usurabile del veicolo dipende molto dal comportamento di guida del conducente.

 

3. Ho bisogno di un'omologazione generale (ABE, Allgemeine Betriebserlaubnis) per i miei dischi dei freni?

Si informi presso il suo rivenditore. Qualora sia necessaria un'omologazione generale (ABE), dovrà fornire al rivenditore le seguenti informazioni:

Il rivenditore provvederà quindi a inoltrarci queste informazioni e noi gli faremo avere quanto prima una nuova ABE per i suoi dischi.

Non possiamo gestire chiamate telefoniche dirette su questo argomento.

Informazioni aggiuntive:

In Germania, è necessaria un'omologazione ABE per i dischi dei freni Otto Zimmermann solo se il disco in questione è una versione diversa dal pezzo OE, per esempio se si tratta di dischi per freni sportivi. Negli altri paesi, possono essere applicabili regolamenti diversi.

 

4. Corretto montaggio dei dischi e delle pastiglie dei freni

 Per evitare problemi, è opportuno affidare la sostituzione dei dischi e delle pastiglie dei freni solo a tecnici specializzati.

 In particolare è necessario rispettare le regole riportate di seguito.

 Dischi dei freni

 Mozzo della ruota

 Pastiglie dei freni

 Pinze dei freni

 Sospensione della ruota

 Cuscinetto della ruota

 Componenti sterzanti

 Ruote / Pneumatici

 

5. Rumorosità

Il disco dei freni di per sé non può produrre rumori acuti! I responsabili dell'eventuale emissione di questi rumori sono altre componenti del sistema frenante, che agiscono indirettamente o direttamente sul disco. La causa è da attribuire in primo luogo alle pastiglie, che possono avere una composizione non perfettamente compatibile con il materiale del disco e/o possono essere state montate non perfettamente allineate rispetto al disco. Un'altra causa dell'emissione di rumori acuti potrebbe essere un corpo estraneo bloccato fra il disco e la pastiglia del freni. 

 

6. Sfarfallio dello sterzo, pedale del freno che pulsa

 In qualsiasi circostanza, è meglio cercare l'officina più vicina. Solo un'ispezione del veicolo sul posto può dar luogo a una diagnosi.

 Ecco le cause più comuni: 

 

7. Incrinature

I dischi dei freni Zimmermann (in versione sia standard sia forata) sono realizzati come i rispettivi ricambi originali (GFO-ISO9001-TS16949) per quanto concerne il materiale impiegato e il dimensionamento. 

Le versioni forate sono sottoposte ai controlli di TÜV Nord per quanto riguarda la funzionalità, la sicurezza di funzionamento e il comportamento di usura; inoltre sono approvate dall'Autorità Federale Tedesca per il Trasporto Stradale per quanto concerne l'impiego nei veicoli di serie ai sensi dei regolamenti applicabili; i dischi dei freni soddisfano i requisiti generalmente applicabili a un impiego congruo alla destinazione d'uso per quanto riguarda le sollecitazioni sia meccaniche sia termiche.

Se vengono montati su veicoli sottoposti a tuning, veicoli da rally o da corsa oppure veicoli utilizzati con modalità di guida analoghe, i dischi dei freni sono ovviamente sottoposti a sollecitazioni maggiori sia meccaniche sia termiche. Lo stesso se si montano pastiglie da corsa.

È normale che si formino incrinature radiali o reticolari nei dischi dei freni forati. Secondo la direttiva "Requisiti per la verifica dei dischi e dei tamburi dei freni di ricambio o speciali nei veicoli" dell'ente TÜV Nord, queste incrinature sono tollerabili entro le seguenti dimensioni:

Se non vengono superati questi valori, secondo la direttiva citata non siamo in presenza di danno. Possono formarsi incrinature più grandi solo a causa di sollecitazioni meccaniche e/o termiche. Le cause possono essere:

 

8. Trattamento termico 

Grazie ai più recenti sviluppi della tecnologia di stampaggio, dopo la fusione si passa al processo di raffreddamento in modo da garantire che i pezzi grezzi siano privi di tensioni interne già in fonderia. Per questo non è più necessario il costoso processo di ricottura dei pezzi grezzi o semifiniti (raggiungimento lento della temperatura di ricottura, mantenimento di questa temperatura per diverse ore, quindi nuovo raffreddamento lento). 

 

9. Ruggine

I dischi dei freni Zimmermann sono realizzati normalmente in ghisa grigia (a grafite lamellare) di diverse qualità, a seconda del materiale con cui sono realizzati i ricambi originali.

Le qualità di ghisa impiegate contengono solo quantità minime di elementi leganti anticorrosivi. Se i prodotti realizzati con questi materiali vengono esposti a condizioni climatiche come la pioggia, la nebbia, un'elevata umidità dell'aria, fanghiglia di neve o sale da disgelo, la corrosione si verifica entro breve tempo. Per contrastare questo effetto, tutti i dischi e i tamburi dei freni Zimmermann sono trattati con un rivestimento anticorrosione.

Da gennaio 2008, Zimmermann propone parte delle sue linee di prodotti in consegna con un rivestimento antiruggine migliorato: il "Coat Z". In questo modo, si può garantire una considerevole riduzione della tendenza alla corrosione dell'area non in attrito.

 

10. Dischi dei freni imbarcati

Se durante una sollecitazione termica si verificano vibrazioni, spesso si individua la causa nei dischi dei freni imbarcati. Se misurando lo spessore dei dischi dei freni si ottengono valori diversi, si può confermare la seguente diagnosi: disco del freno incurvato, ovalizzato, non perfettamente tondo, imbarcato, ecc.

La causa effettiva del fenomeno sopra descritto è tuttavia un'altra.

Le pastiglie dei freni di ultima generazione sono concepite per la frizione adesiva. Se il sistema disco/pastiglia viene rodato correttamente, i processi di diffusione inducono la formazione di un sottilissimo strato omogeneo di materiale della pastiglia sulle superfici di attrito del disco. In questo modo, le due superfici d'attrito (disco e pastiglia) si compongono grossomodo dello stesso materiale nelle aree marginali, in pratica è possibile un passaggio di particelle del materiale (diffusione) in entrambe le direzioni. Di conseguenza, i legami chimici fra il materiale di fusione e della pastiglia possono interrompersi o ricrearsi. Questo processo si verifica costantemente, infatti il limite fra i bordi delle due superfici di attrito, fra il disco del freno e la pastiglia, è praticamente ininterrotto.

La mancata osservanza della procedura di rodaggio del freno e del veicolo provoca depositi incontrollati e non omogenei di materiale d'attrito sulle superfici frenanti, con la conseguenza di una parziale sovrasollecitazione termica della superficie frenante; i depositi non omogenei sporgono dalla superficie del disco e diventano più caldi rispetto alla ghisa circostante. A ogni contatto (uno ogni giro) della pastiglia con il bordo di uno di questi depositi, si alza la temperatura in quel determinato punto. Con una temperatura compresa fra 650° e 700°C, la ghisa sotto il deposito in questione si trasforma in cementite, inoltre nella struttura cristallina della ghisa si formano inclusioni di carburo di ferro (Fe3C), una sostanza particolarmente dura. In caso di intense sollecitazioni meccaniche e quindi anche termiche a livello dei freni, questo processo diventa ancora più evidente: si verifica un effetto "escalation". Con l'aumento della temperatura, aumenta anche il volume della cementite, che penetra più a fondo nel materiale del disco. In ultima analisi, questo processo induce i sintomi sopra descritti, ovvero i sobbalzi, l'andamento pulsante o lo sbandamento del freno. L'unica soluzione per questo problema è sostituire i dischi e le pastiglie dei freni.

Si ricordi tuttavia che la causa effettiva non deve essere ricercata in un possibile difetto del disco. Il processo descritto sopra viene innescato da errori di montaggio, inosservanza delle regole di rodaggio, ecc., di conseguenza viene danneggiato il disco del freno, che precedentemente non presentava difetti.

Informazione aggiuntiva:

se si tentasse di rimuove questi depositi, che di norma non sono visibili a occhio nudo, scegliendo un provvedimento abrasivo (per es. carta abrasiva o simili) si rovinerebbe ulteriormente lo stato del disco del freno, in quanto le particelle del corpo abrasivo (specialmente l'ossido di alluminio) penetrerebbero negli strati marginali delle superfici di attrito dei dischi. Per lo stesso motivo, questi depositi non devono essere rimossi per sabbiatura.

 

11. Istruzioni di rodaggio

Le seguenti istruzioni di rodaggio sono volte a garantire un funzionamento sicuri e impeccabile del sistema disco / pastiglia dei freni.

Eseguire le procedure di rodaggio su tratti di strada che consentano di eseguire in sicurezza le manovre di seguito elencate, nel rispetto del codice stradale.

Evitare di frenare violentemente o bruscamente nei primi 300 km percorsi dopo la sostituzione dei dischi dei freni.

Un rodaggio moderato consente il riscaldamento graduale dei dischi, evitando gli shock termici e consentendo alle superfici di attrito del disco e della pastiglia di adattarsi a vicenda.

Effettuare almeno 30 frenate da una velocità media (circa 100km/h) a rallentamento moderato (durata massima della frenata: 3 secondi) per arrivare inizialmente a 50km/h, quindi a 25km/h dopo circa metà frenata. Fra un ciclo di frenata e il successivo, lasciare raffreddare i dischi dei freni per circa 3 minuti al flusso d'aria di spostamento.

Zimmermann non si assume alcuna responsabilità qualora la mancata osservanza di queste istruzioni comportasse danni a carico del prodotto, a carico di terzi o tramite terzi. Non si assume inoltre alcuna responsabilità in caso di danni e/o anomalie dovuti a un utilizzo intensivo e/o al comportamento di guida personale oppure indotti da un utilizzo non conforme alla destinazione d'uso prevista!

 

12. Dischi dei freni Formula Z

I dischi dei freni compositi "Formula Z" sono adatti all'utilizzo in ambito sportivo in virtù della loro struttura speciale. Diversamente dai normali dischi dei freni in ghisa, l'anello di frizione (in ghisa grigia) e la tazza (in lega di alluminio) sono uniti mediante perni d'acciaio. In questo modo, si ottiene una struttura flottante che riduce considerevolmente l'effetto di contenimento dell'anello d'attrito in stato di temperatura d'esercizio. Infatti l'anello d'attrito può dilatarsi senza impedimenti in fase di sollecitazione termica (per es. in caso di frenata da velocità elevate o di più frenate consecutive).

L'impiego della lega di alluminio, come sopra descritto, riduce inoltre notevolmente la massa non ammortizzata del veicolo.

 

13. Comportamento in caso di reclami

I dischi dei freni vengono stampati e rielaborati. Possono prodursi difetti nascosti che non possiamo riconoscere nonostante la qualità elevata della nostra produzione. Gli eventuali reclami potranno essere raccolti e trattati solo dal rivenditore presso il quale è stato acquistato il prodotto.

I casi di garanzia sono limitati ai "diritti derivanti dal contratto d'acquisto", pertanto non potremo accoglierli direttamente come reclami. Sarà il rivenditore di competenza a contattare Otto Zimmermann, inoltrando il reclamo in questione.

 

14. Qualità del materiale / High Carbon (a elevato contenuto di carbonio)

I dischi dei freni Zimmermann sono realizzati normalmente in ghisa grigia (a grafite lamellare) di diverse qualità, a seconda del materiale dei ricambi originali. Ecco perché per Zimmermann è da sempre normale consuetudine utilizzare materiali ad alto contenuto di carbonio (noti come High Carbon). 

 

15. Senso di rotazione dei dischi sportivi

Il senso di marcia dei nostri dischi sportivi non è vincolato. In funzione della tecnologia di produzione, sono previste configurazioni di perforazione opposte (per es. dischi dei freni con nervature piegate). I dischi dei freni con senso di rotazione opposto (destra/sinistra) normalmente non hanno implicazioni tecniche. Solo in pochi veicoli si montano dischi dei freni con un senso di rotazione vincolato, e nella maggior parte dei casi per questioni tecniche legate alla progettazione.


Potrete trovare ulteriori informazioni sulla nostra brochure